EUROPROGETTAZIONE

Cosa vuol dire essere Europrogettista.

Dopo aver partecipato al Master in Europrogettazione a Trieste, Elena ha aiutato diversi comuni ed associazioni del Friuli Venezia Giulia a fare delle richieste di fondi indiretti.

L’Unione Europea, infatti, mette a disposizione dei fondi indiretti, che passano tramite le Regioni o delle Agenzie specifiche, e dei fondi diretti, che vanno richiesti direttamente alla Commissione Europea.

Per la programmazione europea 2014-2020 l’Unione Europea ha definito tre obiettivi:

  • la crescita intelligente intesa come costruttiva, programmata e continuativa
  • la crescita sostenibile che tutela l’ambiente
  • e la crescita inclusiva per favorire l’inclusione sociale delle minoranze ma anche dei disoccupati.

Questi obiettivi si ritrovano in diversi programmi che intendono sviluppare la ricerca, l’innovazione e la competitività delle imprese. Ci sono fondi per aiutare le Start Up e per la formazione orientata al perfezionamento delle competenze dei professionisti. Altri fondi sono invece dedicati allo sviluppo urbano sostenibile a tutela dell’ambiente, così come al settore culturale e creativo.

L’Europrogettista ha gli strumenti e le conoscenze per valutare in quale programma far partecipare il progetto. Si occupa di coinvolgere diversi Paesi europei, di scegliere i partner, e conosce le modalità per redigere la domanda (spesso in inglese e in francese). Questa metodologia viene insegnata tramite delle formazioni e degli aggiornamenti. Per tutti questi motivi, l’Europrogettazione inizia prima di fare la domanda e, qualora il progetto fosse finanziato, finisce quando si conclude.

Annunci